English language
newsletter

ZOE PIA

Genere: Jazz
Visit & listen: WWW.ZOEPIA.IT

  • Photo

Scarica Flash Player per vedere il filmato

Flash Player versione 9.0.0.0 o superiore necessario per questo sito.
Click qui per aggiornare il tuo Flash Player.

Progetti

SHARDANA

ZOE PIA " SHARDANA"

Zoe Pia Clarinetto, Launeddas, Soundscape Recording
Roberto De Nittis Pianoforte, Rhodes, Keyboard, Toy Piano, Kalimba du Costarica
Glauco Benedetti Basso Tuba
Sebastian Mannutza Batteria & Violino

Download scheda

RICHIESTA INFORMAZIONI & BOOKING

COMPILA IL SEGUENTE MODULO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI.

 

 

Code Image

Carica nuovo codice
Il codice visualizzato fa distinzione tra le lettere maiuscole e minuscole

Le informazioni contrassegnate da * sono obbligatorie.



Il progetto discografico "Shardana"


"Shardana" rappresenta il debutto discografico della clarinettista e compositrice sarda Zoe Pia.

La musica di "Shardana" racchiude in sé le tradizioni, le leggende e i misteri della Sardegna.
Shardana ovvero il popolo delle isole che stanno in mezzo.
Così è descritto da Ramses II (stele di Tanis) nel II millennio a.C.: i ribelli che nessuno ha mai saputo come combattere e che presumibilmente hanno vissuto e lasciato più tracce di loro in Sardegna, isola ricca di archeologia e mistero.

La tecnica della soundscape composition unita al linguaggio contemporaneo hanno permesso di raccontare in musica le energie nascoste nella tomba dei giganti di Sa Dom 'e S'Orcu, i personaggi misteriosi come S'Accabadora, la forte tradizione processionale di Mogoro, la storia della terra e dei popoli del Mediterraneo, l'omaggio al grande cantautore Andrea Parodi, le mistiche Domus de Janas ed il tradizionale rieccheggiare del ballo sardo.

Is launeddas spiccano, tra i vari strumenti, in una veste totalmente personale, dopo un'accurata ricerca delle possibilità timbriche e inesplorate del prezioso strumento millenario.

Il lavoro discografico è nato grazie all'esperienza di ricerca sviluppata al Conservatorio "Francesco Venezze" di Rovigo, nell'ambito del progetto "Comporre con i Suoni del Polesine". Le metodologie applicate sono state volte alla valorizzazione della musica contemporanea, la contaminazione di linguaggi musicali differenti, la valorizzazione dei valori di identificazione universale.